Disinfestazione

L'infestazione di insetti volanti o striscianti nocivi, varia a seconda della stagione e della destinazione d'uso dell'area infestata. Le disinfestazioni includono un’intera gamma di trattamenti in base alle evidenze oggettive da riscontrare in sede di sopralluogo. Principalmente si suddividono in disinfestazioni da:

  • insetti striscianti: blatte (scarafaggi), pulci, zecche, formiche, pesciolini d’argento..

Il servizio prevede l’impiego di sistemi e di tecniche diverse, volte alla lotta contro l’infestazione da insetti striscianti. Nel caso di accertata infestazione e della sua entità, identificate le specie presenti e i rifugi, si interviene tempestivamente effettuando la lotta mediante l’uso di sistemi meccanici di cattura come le trappole attrattive (feromoni di aggregazione e sessuali), le trappole alimentari additivate con formulati chimici, integrandola con formulati, quali biocidi e repellenti a bassa tossicità residua, utilizzabili anche in luoghi destinati alla preparazione e conservazione degli alimenti.

 

  • insetti volanti: zanzare, vespe, calabroni, mosche, moscerini...

La lotta contro gli insetti volanti è prevalentemente chimica e può essere indirizzata sia contro le larve (lotta larvicida) per gli insetti destinatari, sia contro le forme adulte (lotta adulticida). La lotta alle due forme di vita richiede mezzi e tempi diversi. Entrambe le fasi si prefiggono lo scopo di ridurre il numero degli adulti, sia per ridurre il danno che recano, sia per controllare il perpetuarsi dell’infestazione. Normalmente si inizia in primavera con una lotta larvicida a carattere preventivo, da ripetere ad intervalli regolari, unitamente alla quale, all’occorrenza, si fa seguire la lotta adulticida.

Derattizzazione

Topi e ratti sono veicolo di numerosi parassiti pericolosi alla salute umana ed animale. La presenza di questi roditori nelle aree sensibili deve essere eliminata in modo radicale e sistematico.

Gli interventi di Derattizzazione sono considerati trattamenti indipendenti rispetto alla disinfestazione di altre entità infestanti, data la loro particolarità che li distingue da altri tipi di interventi.

La strategia per il controllo di topi e ratti prevede operazioni di ispezione, identificazione dell’infestante, igiene complessiva delle strutture, creazione delle barriere di esclusione, e per ultimo, non di minore importanza, il controllo chimico o meccanico dei roditori.

Sulla base di quanto rilevato in sede di sopralluogo, si definisce la metodologia di lotta, definendo il “PRIMO IMPIANTO” di Derattizzazione, consistente nell’apposizione di appropriati e specifici dispensatori, impiegando i più evoluti derattizzanti sotto forma di esche sfuse, pellettizzate, paraffinate i cui principi attivi provocano rapidamente il decesso di topi e ratti, tutto ciò nel rispetto delle norme di sicurezza. I dispensatori vengono posizionati in punti strategici, ovunque se ne ravveda la necessità.

I dispensatori che proponiamo e che verranno da noi impiegati, presentano le seguenti caratteristiche fondamentali:

  • sono dotati di pannelli di chiusura a chiave e testati in alcune situazioni tipo, quali la possibilità dell’introduzione della mano o del braccio di un bambino, situazione che fornisce la certezza dell’impossibilità per chiunque di raggiungere l’esca;

  • consentono un aumento della durata dell’esca ed offrono condizioni di tranquillità per i roditori aumentando di conseguenza la probabilità di cattura.

Le esche utilizzate all’interno degli erogatori, sono dotate di una elevata appetibilità e durata nel tempo dovuti al particolare tipo di estrusione con l’utilizzo dei principi attivi più evoluti. I topi e i ratti proveranno un'irrestitibile attrazione.

Successivamente alla creazione del Primo Impianto, vengono definite le attività di monitoraggio e derattizzazione da eseguirsi attraverso il controllo periodico delle postazioni precedentemente create, con sostituzione e rotazione delle esche topicide, allo scopo di mantenerne l’appetibilità, nonché la valutazione di eventuale incremento e/o variazione punto di posizionamento erogatori a seconda delle condizioni del sito durante l’intervento.

Inoltre, l’utilizzo di sistemi preventivi congiunti allo scopo di creare ogni sorta di barriera per scoraggiare le intrusioni di topi e ratti, in modo da compartimentare i siti, completano il sistema di lotta integrata - Integrated Pest Management - garantendo risultati nel tempo.